Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/lyrics-stitches-by-shawn-mendes/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/the-pros-and-cons-of-immigration-policy-reform/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/theology-of-worship/
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Caldo torrido e caldo afoso

(del 27/06/2005)

In questi giorni di gran caldo si sente spesso parlare di caldo torrido o caldo afoso in maniera spesso errata, a causa di indistinti scambi di significato. Caldo torrido deve essere usato quando la temperatura misurata in capannina meteorologica (o comunque con sensore schermato, quindi una temperatura reale) supera i 35 gradi ma l’umidità relativa dell’aria si mantiene sotto il 40%. Con il caldo torrido viene favorita la perdita di calore attraverso l’evaporazione del sudore e l’organismo umano soffre in misura minore che non con il caldo afoso. Con il caldo torrido è più frequente il colpo di sole, se le persone ne rimangono esposte per qualche ora a testa scoperta e con poca ventilazione. Si tratta, invece, di caldo umido od afoso quando l’umidità relativa dell’aria si presenta sopra il 40-50%, anche se la temperatura letta al termometro rimane tra 30 e 35 gradi. Con il caldo umido o afoso è più frequente il collasso da calore nelle persone gracili, convalescenti, affette da malattie debilitanti o croniche, in modo particolare se anziane sole, senza climatizzazione adatta in casa. Quando il tasso di umidità relativa supera il 70-80% possono presentarsi collassi da calore anche con temperature intorno ai 30 gradi, questo perchè il maggior tasso d'umidità aumenta la percezione di caldo del nostro corpo (con indici di calore percepito ben più alti della temperatura reale). Ricordiamo infine che spesso le temperature elevate e l'alto tasso di umidità relativa possono anche essere responsabili, nelle persone predisposte o iperstressate, di episodi ansiosi fino a veri e propri attacchi di panico, in modo particolare in persone anziane o debilitate e donne incinte. Fino a sabato 25 giugno abbiamo avuto prevalentemente caldo torrido, con temperature elevate ma umidità contenuta. Da ieri, ma soprattutto oggi e nei prossimi 4 giorni, i principali centri cittadini umbri verranno interessati da un caldo maggiormente tendente all’afoso, a causa dell’umidità in lento aumento.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
IL VORTICE POLARE CONTINUA A “GIRARE A MILLE” CON NESSUNA POSSIBILITA’ DI IRRUZIONI FREDDE SULL’ITALIA
17/02 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
14/02 [ore 9.99 ]
ALTRA SETTIMANA CARATTERIZZATA DA CORRENTI OCCIDENTALI, NUBI E SOLE, SCARSE PIOGGE E TEMPERATURE SOPRA MEDIA
10/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011