Home | Chi Siamo | online speech writing | what do you think about god | reflective essay about hiv
  http://www.umbriameteo.com/index.php/disolved-oxygen-in-the-hudson-river/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/asset-pricing-models/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Ancora fresco al mattino, ma a breve sara' solo un ricordo.

(del 21/06/2005)

Confermiamo l’ondata di caldo prevista per i prossimi giorni, con picchi massimi tra giovedì 23 e lunedì 27 giugno. Le figure bariche protagoniste e responsabili di questo periodo saranno fondamentalmente due: una intensa bassa pressione con centro poco ad ovest dell’Inghilterra ed in lento movimento verso est; un alta pressione subtropicale che comprenderà gran parte dell’Europa e del Mediterraneo. La bassa pressione, ruotando in senso antiorario, risucchia aria fresca dal Nord Atlantico nel suo fianco occidentale mentre nel suo fianco orientale, in pratica sul Mediterraneo, richiama aria calda da sud, dal Nord Africa. Queste corpose masse d’aria calda, sorvolando il Mediterraneo, giungono su Spagna, Francia ed Italia, notevolmente umidificate rispetto alla loro condizione di partenza. Attualmente, sull’Italia, prevalgono ancora correnti nord-orientali, provenienti dall’Europa orientale, queste trasportano masse d’aria abbastanza fresche e secche che favoriscono soprattutto la discesa delle temperature notturne. Stamattina temperature minime comprese tra i 12° ed i 18° nella maggior parte dei fondovalle umbri. Da domani ma ancor di più da giovedì 23 giugno in poi, cesseranno le correnti nord-orientali e verranno sostituite da correnti meridionali che come abbiamo detto saranno ben più calde ed umide. Le temperature massime, ora comprese tra 27° e 30°, saliranno notevolmente portandosi quotidianamente oltre i 30°, probabilmente raggiungendo punte anche di 34° o 35° tra venerdì 24 e lunedì 27 giugno. Oltre al notevole caldo, ulteriore fattore di disturbo, come abbiamo già detto, sarà l’umidità, quindi spesso condizioni di afa. Infine segnaliamo l’aumento di sostanze inquinanti negli strati atmosferici prossimi al suolo delle aree urbanizzate, soprattutto ozono. L’immagine satellitare qui a fianco è riferita alle ore 06:48 di stamattina; l’Umbria è sgombra da nubi, l’assenza di nuvolosità significativa sarà una costante anche nei prossimi giorni.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SERIE DI PERTURBAZIONI SULL’ITALIA, MARZO INIZIA CON PIOGGE ANCHE IN BUONE QUANTITA'
27/02 [ore 9.99 ]
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011