Home | Chi Siamo | how critical thinking class helped define my goal | how relevant is marx to international relations | law for the businessperson
  media css secure | http://www.umbriameteo.com/index.php/equality-of-men-and-women/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Sole fino a venerdi’ 24 gennaio poi nuova debole perturbazione, temperature in temporaneo, moderato aumento.

(del 21/01/2020)

L’espansione verso nord dell’anticiclone atlantico con contemporanea discesa di aria fredda fino a latitudini mediterranee è durata non più di 48/72 ore, come spiegato più volte l’attuale intensità del Vortice Polare e conseguentemente la forza della corrente a getto nord atlantica, hanno costretto l’anticiclone a ruotare il proprio asse in senso orario fino a disporsi lungo i paralleli, quindi da sud-nord ad ovest-est. Ora quindi ci ritroviamo un robusto ed ampio anticiclone disteso dall’oceano Atlantico all’est Europa con massimi di pressione addirittura di 1050 mb registrati nelle ultime 24/36 ore tra l’Inghilterra e l’Europa centrale, poco più bassi sulle regioni alpine ed il nord Italia. Il sistema depressionario formatosi nei giorni scorsi sopra l’Italia invece, costretto dal movimento orario dell’asse dell’anticiclone e quindi anche dalla spinta delle correnti più fredde orientali presenti sul fianco meridionale dell’alta pressione, si è spostato ben più ad ovest, tra mar Mediterraneo occidentale e nord Africa, con centro sopra le coste algerine. Nubi e precipitazioni intense con anche venti forti, si sono spostate quindi sulle isole Baleari, coste mediterranee della Spagna e Pirenei orientali, solo la Sardegna orientale è stata interessata da precipitazioni più abbondanti nelle ultime 24 ore mentre sul resto d’Italia solo nubi, in prevalenza poco consistenti.
Nelle prossime ore il centro di bassa pressione tenderà a spostarsi dall’Algeria allo stretto di Gibilterra allontanandosi ulteriormente dall’Italia, assisteremo quindi ad un progressivo miglioramento atmosferico con ampie schiarite e rasserenamenti a partire dal nord e regioni adriatiche, tendenza a cessazione delle precipitazioni su Sardegna, Sicilia e Calabria. Mercoledì 22 gennaio l’estensione sopra l’Italia dell’anticiclone, con massimi di pressione tra Irlanda e Germania, insieme al contemporaneo esaurimento delle correnti fredde orientali, garantiranno condizioni atmosferiche stabili e cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni italiane con la sola presenza di sottili stratificazioni soprattutto al mattino. Giovedì 23 gennaio centro depressionario in risalita dal nord Africa fin sulla Spagna, correnti miti sud orientali sull’Italia con banchi di nubi medio basse al nord ovest e Sardegna tirrenica, sereno o poco nuvoloso sul resto d’Italia, nebbie e gelate nei fondovalle del centro nord. Venerdì 24 gennaio centro depressionario in spostamento dalla Spagna alla Francia con inizio di un nuovo peggioramento atmosferico sul centro nord Italia.
Sull’Umbria nuvolosità in calo nelle prossime ore con prevalenza di sole, mercoledì 22 e giovedì 23 gennaio sereno o poco nuvoloso per il transito di qualche velature, gelate e qualche banco di nebbia nei fondovalle, venti orientali in attenuazione. Venerdì 24 gennaio ancora sereno al mattino con qualche nebbia e/o gelata, poi nubi in aumento, venti deboli meridionali, temperature senza variazioni di rilievo.
La perturbazione in arrivo nel fine settimana non sarà altro che quella formatasi nei giorni scorsi ad ovest dell’Italia, di cui abbiamo parlato finora, ma molto indebolita e supportata da correnti occidentali per un progressivo abbassamento di latitudine della grande circolazione depressionaria nord atlantica. Sull’Umbria probabilmente porterà molte nubi durante il prossimo fine settimana ma poche piogge, soprattutto nella giornata di sabato 25 gennaio, nevicate in Appennino a quote abbastanza elevate per il periodo, oltre i 1600 metri. Deciso miglioramento lunedì 27 gennaio con temperature in calo.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per la giornata di sabato 25 gennaio 2020.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SERIE DI PERTURBAZIONI SULL’ITALIA, MARZO INIZIA CON PIOGGE ANCHE IN BUONE QUANTITA'
27/02 [ore 9.99 ]
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011