Home | Chi Siamo | the best ideas | tips to write good technical report | research paper edit
  right to experimental drugs | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Perturbazione nel fine settimana, utile soprattutto per ripulire l’aria con qualche pioggia ed un po’ di vento

(del 17/01/2020)

Quanto descritto nei nostri ultimi aggiornamenti si sta puntualmente verificando, sia su scala emisferica che in ambito nazionale e regionale. Purtroppo il Vortice Polare è in una fase caratterizzata da elevate velocità di rotazione e ciò determina una struttura dello stesso, piuttosto raccolta, senza significative possibilità di avere consistenti scambi meridiani di masse d’aria. In questa situazione, anche il tentativo atteso nelle prossime 48 ore dell’anticiclone atlantico di proiettarsi verso nord e pilotare masse d’aria fredda verso il bacino centrale del mar Mediterraneo, fallirà, almeno in gran parte, dato che lo stesso asse dell’anticiclone, inizialmente disposto lungo i meridiani, sarà costretto a ruotare rapidamente in senso orario e ad “adagiarsi” lungo i paralleli. Ciò comporterà inizialmente, con l’anticiclone disposto lungo i meridiani, la discesa verso l’Italia di aria fredda nord atlantica che favorirà la formazione, sabato 18 gennaio, di un centro depressionario sopra l’alto mar Tirreno, poi da tra domenica 19 e lunedì 20 gennaio, con l’anticiclone che si disporrà lungo i paralleli, dall’oceano Nord Atlantico all’Europa orientale, sarà tagliato l’afflusso di aria fredda da nord e spinto verso sud e poi verso ovest fin sulle isole Baleari, il centro depressionario. Infine, tra lunedì 20 e martedì 21 gennaio, l’ultimo refolo di aria fredda che invece affluirà verso l’Italia dall’Europa orientale, spingerà ancora più ad ovest, fin sullo stretto di Gibilterra, il centro depressionario. Mercoledì 22 gennaio circolazione anticiclonica piena sulla penisola Italia, con valori di pressione anche oltre 1030 millibar, che garantirà cielo sereno o poco nuvoloso da nord a sud con probabile ritorno delle gelate, specie dove si attenuerà il vento.
Sull’Umbria nuvolosità in aumento dalle prossime ore pomeridiane, inizialmente soprattutto stratificazioni nuvolose poi, dalla tarda serata nubi progressivamente più consistenti ma le prime significative piogge arriveranno solo in tarda nottata, neve oltre i 1200 metri di quota. La fase più intensa della perturbazione per la nostra regione arriverà domani mattina sabato 18 gennaio con piogge sparse, generalmente deboli o moderate ma sarà possibile anche qualche rovescio, quota neve in discesa fin sui 1000 metri di quota. Primo parziale miglioramento nel pomeriggio con schiarite da ovest, nubi e residue precipitazioni in Appennino. Le precipitazioni probabilmente in serata cesseranno anche in Appennino ma torneranno, da nord est, durante le ore notturne successive ed insisteranno in maniera sparsa ed intermittente per gran parte della giornata di domenica 19 gennaio mentre sull’Umbria centro occidentale solo viavai di nubi e tramontana, quota neve in discesa fin sui 600 metri di quota entro la serata. Lunedì 20 gennaio probabilmente giornata simile a quella precedente ma con temperature più basse mentre da martedì 21 gennaio il miglioramento diverrà maggiormente apprezzabile con ampie schiarite e rasserenamenti, mercoledì 22 gennaio sereno o poco nuvoloso con gelate nelle valli e venti deboli o temporaneamente moderati orientali.
In termini di circolazione atmosferica generale questa perturbazione cambierà poco o nulla rispetto al trend intrapreso da Natale in poi, però dovrebbe ripulire l'aria delle nostre città favorendo un notevole calo della concentrazione delle polveri sottili, sia grazie alla pioggia che ad un po' di tramontana.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per la giornata di martedì 21 gennaio 2020.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
12/02/2020
 
NEWS
 
SERIE DI PERTURBAZIONI SULL’ITALIA, MARZO INIZIA CON PIOGGE ANCHE IN BUONE QUANTITA'
27/02 [ore 9.99 ]
FASE PIU' FREDDA ED INSTABILE IN ARRIVO. PROBABILI NEVICATE A BASSA QUOTA IN APPENNINO.
24/02 [ore 9.99 ]
SOLE DI PRIMAVERA FINO A LUNEDI’ 24 FEBBRAIO, PRIMA CON GELATE POI CON NEBBIA. DA MARTEDì 25 QUALCHE NOVITA’
20/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011