Home | Chi Siamo | health care and information technology | http://www.umbriameteo.com/index.php/from-human-slavery-to-human-trafficking/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/bestessay-essay-on-my-computer-class/
  employee benefits brochure | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Prossime 48 ore a rischio temporali pomeridiani, domenica 14 sole e tramontana, lunedi' 15 luglio nuova perturbazione

(del 12/07/2019)

Situazione molto dinamica quella attuale, oramai da almeno una settimana la circolazione atmosferica sullo scenario euro atlantico mediterraneo ci propone continui movimenti di masse d’aria, spesso di origine e consistenza molto differenti, che hanno come obbiettivo il mar Mediterraneo centrale. In estate poi, specie dopo un giugno asciutto, soleggiato e caldo che ha permesso un rapido riscaldamento delle superfici marine e del terreno, basta anche un piccolo impulso o lievi infiltrazioni di aria più fresca nord atlantica per favorire una rapida cumulogenesi che può sfociare in temporali anche intensi. Per questo motivo servono frequenti aggiornamenti per confermare od eventualmente correggere traiettorie e quindi le previsioni meteorologiche precedentemente formulate.
Detto questo premettiamo che per le prossime 48 ore non ci sono novità particolari, confermiamo la presenza in quota di correnti relativamente fresche nord occidentali ma che, per il passaggio di un impulse perturbato sull’Europa centrale che sfiorerà le Alpi, tenderanno ad assumere curvature leggermente ciclonica ed a favorire la formazione di un nuovo minimo depressionario sopra il mar Tirreno settentrionale, in successive movimento verso sud est nella giornata di domain sabato 13 luglio. Questo basterà a determinare un aumento dell’instabilità atmosferica pomeridiana sull’Italia, in particolare su Veneto, Emilia Romagna, regioni adriatiche e zone interne montuose appenniniche, oggi l’instabilità atmosferica risulterà debole, con rovesci e temporalia bbastanza localizzati, domain da debole a moderata, con rovesci e temporali un po’ più frequenti, questi ultimi potranno risultare in qualche caso intensi.
Sull’Umbria stamattina un po’ di nuvolaglia, prodotta anche dall’umidità presente dopo le piogge di stanotte tra alta Toscana, alta Umbria ed Emilia Romagna, le correnti in quota sono pur sempre nord occidentali, poi dalla tarda mattinata inizieranno a svilupparsi qua e la, soprattutto a ridosso dei rilievi montuosi, delle nubi cumuliformi che potranno poi produrre locali rovesci o temporali. Le aree più a rischio (medio) sono quelle Appenniniche, quelle meno (rischio basso) le sud occidentali, in serata poi tenderà a migliorare con ampie schiarite. Domani sabato 13 luglio stesso copione ma con fenomeni un po’ più estesi, anche le aree sud occidentali dell’Umbria rientreranno nell’area a medio rischio mentre in Appennino il rischio di avere rovesci e/o temporali sarà elevato. Le temperature non subiranno variazioni di rilievo, al massimo un lieve aumento oggi ed un lieve calo domani, venti generalmente deboli con qualche raffica durante i temporali
Domenica 14 luglio il minimo depressionario si allontanerà sulla penisola Balcanica con pressione a livello del mare in aumento, anche in quota correnti più settentrionali ma meno fresche, quindi è attesa aria più asciutta con venti di tramontana che inibiranno l’instabilità atmosferica un po’ ovunque, un minimo rischio solo sulle Alpi orientali e tra alto Lazio e bassa Toscana. In serata però assisteremo ad un nuovo capovolgimento delle condizioni atmosferiche, in pratica un impulso di aria fresca artica proveniente dal mar di Norvegia, dopo aver sorvolato i Paesi Bassi raggiungerà, sul letto delle correnti settentrionali presenti soprattutto in quota, le Alpi occidentali per poi gettarsi sul mar Ligure durante la mattinata di lunedì 15 luglio. Subito si formerà un centro depressionario a livello del mare sull’alto mar Tirreno che, ad oggi, è visto muoversi verso sud/sud est, lungo le coste di Toscana, Lazio e Campania fino a portarsi sopra la Basilicata in tarda serata. Stante questa traiettoria è quindi facile attendersi la formazione di molte nubi su gran parte del territorio italiano con rovesci sparsi e locali temporali, anche intensi. Nel caso, invece, il centro depressionario dovesse mantenersi un po’ più occidentale rispetto alle coste tirreniche, le precipitazioni si concentrerebbero sulle regioni che si affacciano sul mar Tirreno, lasciando gran parte dell’Umbria con piogge scarse od assenti, ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui a fianco mostra la stima dei quantitativi e della localizzazione delle precipitazioni attese nelle 24 ore odierne sul centro Italia. Da sottolineare che è solo una stima di un modello a scala locale a base ECMWF, quindi suscettibile di variazioni anche significative a causa delle molte variabili approssimate, l’abbiamo però pubblicato per rendere un’idea sulla scala di valori su cui stiamo ragionando.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
25/06/2019
 
NEWS
 
PROSSIME ORE CON MOLTE NUBI, UN PO’ DI PIOGGIA E TEMPERATURE IN CALO POI SOLE CON RIALZO TERMICO
15/07 [ore 9.99 ]
PROSSIME 48 ORE A RISCHIO TEMPORALI POMERIDIANI, DOMENICA 14 SOLE E TRAMONTANA, LUNEDI' 15 LUGLIO NUOVA PERTURBAZIONE
12/07 [ore 9.99 ]
OGGI GIORNATA DI PAUSA, DA DOMANI VENERDì 12 LUGLIO TORNANO I TEMPORALI, ANCHE FORTI.
11/07 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011