Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/personal-statement-on-law/ | anti vaccine movement | public health nursing
  http://www.umbriameteo.com/index.php/financial-planning-and-strategies/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/obesity-and-overweight-our-open-to-your-opinion/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Oggi e domani debole instabilita’ pomeridiana poi sole con caldo in aumento dal fine settimana

(del 03/06/2019)

La giornata di ieri domenica 2 giugno ha inaugurato, anche per quanto riguarda le temperature, la stagione calda 2019, registrati 29°C a Terni, 27°C a Perugia S. Egidio e Foligno, 26,5°C a Città di Castello. E’ comunque solo l’inizio, un ulteriore lieve aumento è atteso tra oggi martedì 3 e mercoledì 5 giugno poi nel fine settimana ulteriore salto in alto anche di 4°C/5°C grazie alla presenza di un anticiclone afro mediterraneo. Non saranno comunque giornate sempre soleggiate e con umidità bassa come nell’ultimo fine settimana grazie a tramontana o correnti comunque settentrionali.
Durante il fine settimana appena terminato infatti, l’Italia è stata direttamente interessata da una circolazione depressionaria presente soprattutto in quota, centrata tra basso mar Adriatico e regioni meridionali peninsulari, che ha alimentato una debole instabilità atmosferica su Abruzzo e Molise, un po’ più vivace sul sud peninsulare dove abbiamo avuto anche qualche intense temporale. Ora l’anticiclone atlantico tende ad avanzare dall’Europa centro occidentale verso il bacino centrale del mar Mediterraneo mentre la residua circolazione depressionaria, presente soprattutto in quota, si allontana dalle regioni meridionali Italiane spostandosi sopra la Grecia. Nelle prossime ore quindi, assisteremo ad un miglioramento atmosferico al sud ma temporanee, lievi infiltrazioni di aria fresca in quota riporteranno una lieve instabilità atmosferica pomeridiana sui rilievi montuosi e zone interne del centro, sulle Alpi e sulle Prealpi dove avremo degli annuvolamenti con locali rovesci anche temporaleschi. Martedì 4 giugno pressione atmosferica in ulteriore, lieve aumento ma ancora debole instabilità atmosferica pomeridiana su Alpi, Prealpi ed in maniera meno significativa lungo la dorsale appenninica dove assisteremo allo sviluppo di nubi cumuliformi in grado di produrre isolati rovesci anche temporaleschi. Tra mercoledì 5 e giovedì 6 giugno anticiclone sul bacino centrale del mar Mediterraneo con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso sull’Italia per il transito di nuvolosità poco consistente, debole instabilità atmosferica pomeridiana su Alpi e Prealpi orientali. Temperature in aumento. Venti deboli o moderati provenienti dai quadranti settentrionali nelle prossime ore, da mercoledì 5 giugno deboli occidentali.
Sull’Umbria giornata odierna che inizia con un gran sole ma dalla seconda metà della settimana assisteremo allo sviluppo di nuvolosità, spesso cumuliforme, a ridosso dei rilievi montuosi con addensamenti nel pomeriggio che potranno produrre locali rovesci, anche temporaleschi. Migliora tra il tardo pomeriggio e la serata con cessazione delle piogge, nubi in calo ed ampi rasserenamenti. Domani martedì 4 giugno giornata simile a quella odierna ma con instabilità più debole, quindi in generale meno nubi e isolati rovesci concentrati prevalentemente in Appennino, rasserena tra il tardo pomeriggio e la serata. Tra mercoledì 5 e giovedì 6 giugno prevalenza di sole con al massimo transito di qualche velatura o banco di nubi stratificate. Temperature in lieve aumento, probabilmente supereremo i 30°C sul ternano, valori massimi tra 27°C e 30°C sul resto della regione, venti deboli inizialmente settentrionali poi occidentali.
Da venerdì 7 giugno poi, l’affermazione di una circolazione depressionaria nord atlantica sull’Europa occidentale, tra Islanda, Inghilterra e Spagna, determinerà l’attivazione di un flusso di correnti meridionali sul bacino centrale del mar Mediterraneo con conseguente strutturazione di un promontorio anticiclonico afro mediterraneo sull’Italia. Sulla Sardegna la “lingua calda” proveniente dall’entroterra algerino farà salire le temperature oltre i 35°C già venerdì 7 giugno mentre sul centro sud Italia temperature prossime ai 35°C nel fine settimana seguente. L’ondata di caldo sull’Italia, in particolare al centro sud, dovrebbe persistere almeno fino a lunedì 10 giugno, non è da escludere quindi che si possa andare anche oltre.
Sull’Umbria, tra venerdì 7 e domenica 9 giugno prevalenza di sole con solo qualche temporaneo passaggio di banchi di nubi stratificate, temperature in aumento su valori oltre le medie del periodo con valori massimi che soprattutto da domenica 9 giugno potranno salire sopra i 35°C a Terni, 33°C a Foligno e Perugia.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e in quota (fasce colorate), attualmente previste sui settori euro atlantico mediterranei per il tardo pomeriggio di domenica 9 giugno 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
22/07/2019
 
NEWS
 
TORNANO I TEMPORALI CON LIEVE CALO TERMICO MA TEMPERATURE ANCORA SOPRA MEDIA ALMENO FINO A FINE AGOSTO
21/08 [ore 9.99 ]
FASE CALDA MENO INTENSA DELLE PRECEDENTI POI INSTABILITà ATMOSFERICA IN CRESCITA, IL CLIMA ESTIVO CONTINUA.
17/08 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
15/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011