Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/understanding-student-misconceptions/ | write an essay my first day at school | adsorption dysporsium by using activated carbon
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Via vai d’impulsi di aria fresca in quota, pressione atmosferica che faticherà a risalire fino al 28 maggio

(del 22/05/2019)

Nell’ultimo editoriale siamo stati leggermente ottimisti nell’ipotizzare un ritorno dell’alta pressione sull’Italia da lunedì 27 maggio, probabilmente infatti dovremo attendere due giorni in più ed arrivare al 29 maggio. Il motivo è semplice, l’impulso di aria fresca nord atlantica previsto, inizialmente, giungere sull’Italia settentrionale e poi sul bacino centrale del mar Mediterraneo nel prossimo fine settimana per poi allontanarsi ad oriente, scenderà invece più ad ovest, sulla Francia e poi sul bacino occidentale del mar Mediterraneo compiendo un giro più ampio e quindi interessando l’Italia per più tempo. Il tutto si tradurrà in una maggiore persistenza dell’instabilità atmosferica ma anche in un calo termico più contenuto tra domenica 27 e lunedì 28 maggio, rispetto a quello “moderato” previsto in precedenza.
Ma veniamo quindi, dopo questa premessa, ad analizzare più nello specifico e ad aggiornare l’evoluzione atmosferica attesa sui settori euro atlantici mediterranei nei prossimi giorni ed I risvolti sull’Italia e soprattutto sull’Umbria. Una vasta circolazione depressionaria, alimentata da impulsi di aria fredda di origine atlantica, interessa gran parte del continente europeo ed il mar Mediterraneo centrale. In queste aree è quindi presente una vivace instabilità atmosferica con nubi, piogge e temporali, anche intensi, soprattutto durante le ore pomeridiane e serali. Anche sull’Italia è presente una circolazione depressionaria, secondaria, centrata, sia al suolo che in quota, sopra le regioni centro settentrionali. Non è un sistema depressionario ben strutturato ma piuttosto blando, comunque capace di alimentare, nelle prossime ore, un’instabilità atmosferica debole o localmente moderata su Triveneto e soprattutto Emilia Romagna e regioni centrali dove assisteremo allo sviluppo di nuvolosità spesso cumuliforme con rovesci sparsi e locali temporali, poche nubi sul resto d’Italia. Giovedì 23 maggio il centro della circolazione depressionaria italica si trasferirà sopra il sud Italia, migliorerà al nord, ancora debole/moderata instabilità atmosferica prevalentemente pomeridiana sulle zone interne montuose delle regioni centro meridionali peninsulari. Venerdì 24 maggio circolazione depressionaria italica in trasferimento sulla Grecia con lieve, temporaneo aumento della pressione atmosferica sul bacino centrale del mar Mediterraneo e conseguente generale diminuzione dell’instabilità atmosferica sull’Italia. Qualche addensamento cumuliforme in grado di produrre locali rovesci anche temporaleschi, sarà comunque possibile tra il pomeriggio e la serata su Alpi ed Appennini centro settentrionali.
Sull’Umbria, sia oggi mercoledì 22 che domani giovedì 23 maggio, alternanza di sole e nubi al mattino con schiarite localmente anche ampie, poi tra la tarda mattinata e soprattutto il pomeriggio, sviluppo di nuvolosità cumuliforme con rovesci sparsi e locali temporali. Temperature in lieve aumento, venti deboli o temporaneamente moderati, oggi sud occidentali, domani settentrionali. Venerdì 24 maggio maggiore presenza di sole e meno precipitazioni rispetto ai giorni precedenti, probabilmente sarà la giornata più calda della settimana con temperature massime comprese tra i 20°C ed i 26°C con venti deboli occidentali.
Nel fine settimana, come scritto nella premessa, nuovo impulso di aria fresca nord atlantica in lento avvicinamento all’Italia da ovest, domenica 26 sopra la Sardegna, Lunedì 27 sopra il mar Tirreno centrale e martedì 28 maggio sopra le regioni centrali italiane per poi allontanarsi ad oriente con pressione atmosferica in aumento su tutto il bacino centrale del mar Mediterraneo.. In generale quindi aumento dell’instabilità atmosferica un po’ su tutta Italia già da sabato 25 maggio, specie a ridosso dei rilievi montuosi, probabilmente però la fase con instabilità più vivace sarà quella compresa tra il pomeriggio di domenica 26 e martedì 28 maggio, specie al centro, poi migliora.
Anche sull’Umbria, a parte i rovesci sparsi e locali temporali del pomeriggio di sabato 24, la fase con maggiore presenza di nubi e più alto rischio piogge sarà quella dal pomeriggio di domenica 26 alla mattinata di martedì 28 maggio .
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e in quota (fasce colorate), attualmente previste sui settori euro atlantico mediterranei per il primo pomeriggio di venerdì 24 maggio 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
25/06/2019
 
NEWS
 
PROSSIME ORE CON MOLTE NUBI, UN PO’ DI PIOGGIA E TEMPERATURE IN CALO POI SOLE CON RIALZO TERMICO
15/07 [ore 9.99 ]
PROSSIME 48 ORE A RISCHIO TEMPORALI POMERIDIANI, DOMENICA 14 SOLE E TRAMONTANA, LUNEDI' 15 LUGLIO NUOVA PERTURBAZIONE
12/07 [ore 9.99 ]
OGGI GIORNATA DI PAUSA, DA DOMANI VENERDì 12 LUGLIO TORNANO I TEMPORALI, ANCHE FORTI.
11/07 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011