Home | Chi Siamo | name of the essay | http://www.umbriameteo.com/index.php/fast-essay-writing-service/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/accounting-essay-writing-service/
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Il flusso perturbato nord atlantico si abbassa di latitudine ma in Umbria piogge ancora scarse o assenti

(del 04/03/2019)

Durante la scorsa settimana abbiamo pubblicato un articolo che preannunciava qualche novità rispetto al clima mite ma soprattutto asciutto avuto sul centro nord Italia nel mese di febbraio. Le proiezioni dei modelli meteorologici però ci avevano anche fatto ipotizzare che il cambiamento, ossia il passaggio ad un clima più umido e fresco od almeno con temperature nella norma, sarebbe stato abbastanza lento e non era da escludere che le piogge in buone quantità sarebbero tornate sull’Umbria non prima della seconda decade del mese di marzo. Il primo passo è stato lo smantellamento di quell’anticiclone subtropicale che per molto tempo ha mantenuto all’asciutto gran parte dell’Europa centro occidentale e nell’ultima settimana di febbraio ha permesso che in queste aree venissero abbattuti molti record di caldo storici. Ora quindi le perturbazioni atlantiche riescono a scorrere da ovest ad est sopra l’Europa e portare sul nostro continente delle precipitazioni di una certa consistenza. Tolto il sud Italia che ha avuto un inverno freddo e nevoso, resta ora d’attendere la pioggia sull’Italia settentrionale che arriverà durante questa settimana ma soprattutto sull’Italia centrale che dovrà penare ancora almeno fino all’inizio della seconda decade di marzo prima di assistere alle tanto necessarie piogge.
In queste ore una perturbazione atlantica, guidata da un centro depressionario posizionato sopra la Scandinavia, sta transitando tra l’Europa centrale e le regioni alpine. Nubi più intense e precipitazioni sparse interessano le Alpi e nelle prossime ore, localmente, anche il Levante Ligure e l’alta Toscana, prodotte queste ultime essenzialmente dall intense ed umide correnti sud occidental che accompagnano la perturbazione. Le stesse correnti sud eoccidentali determinano un lieve aumento dele nubi anche sul centro Italia con venti sostenuti di Libeccio ma senza precipitazioni. Domani martedì 5 marzo la perturbazione si allontanerà ad oriente e sul bacino centrale del mar Mediterraneo si affermerà una blanda circolazione anticiclonica afro mediterranea che comunque riuscirà a garantire condizioni atmosferiche stabili su tutto il territorio italiano con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Mercoledì 6 marzo da ovest un più vasto Sistema depressionario atlantico avanzerà verso l’Italia, sulle regioni centro meridionali resisterà una circolazione anticiclonica con cielo ancora prevalentemente sereno o poco nuvoloso mentre al nord l’attivazione di più umide ed instabili correnti meridionali causerà un generale aumento della nuvolosità con piogge a partire dale Alpi occidentali già dalla mattinata, in arrive sulle regioni alpine orientali entro la serata. Tra giovedì 7 e venerdì 8 marzo il sistema perturbato atlantico si divider in due, la parte più consistente sfilerà verso nord est interessando con la sua “coda” ancora le regioni alpine dove avremo molte nubi e precipitazioni frequenti, nevose finoa a quote medie, mentre la parte meno intenssa scivloerà verso sud fin sull’entroterra algerino lasciando ancora una volta all’asciutto le regioni centrali italaine dove aumenteranno un po’ le nubi ma le precipitazioni saranno scarse od assenti. Tra sabato 9 e Domenica 10 marzo anticyclone atlantico in temporanea espansione sopra il mar mediterraneo centro occidentale con miglioramento atmosferico atteso anche sull’Italia.
Sull’Umbria domani martedì 5 e mercoledì 6 marzo prevalenza di sole con transito di nuvolaglia poco consistente, spesso sottili stratificazioni nuvolose. Temperature in calo ma ancora venti deboli o moderati sud occidentali. Tra giovedì 7 e venerdì 8 marzo nuvolosità in aumento ma precipitazioni scarse od assenti, temperature in deciso aumento giovedì con venti moderati meridionali, in deciso calo venerdì 8 marzo con venti deboli o moderati occidentali. Nel fine settimana prevalenza di sole con nubi in aumento probabilmente tra il pomeriggio e la serata di domenica 10 marzo, temperature prossime alle medie stagionali, venti deboli sud occidentali.
Per ora ci fermiamo qui, nei prossimi aggiornamenti oltre a confermare eventualmente quanto accadrà nel prossimo fine settimana, cercheremo di ipotizzare con maggior precisione quando potremo avere sull’Umbria una prima consistente perturbazione.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e in quota (fasce colorate), attualmente previste sull’Italia per il primo pomeriggio di venerdì 8 marzo.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
20/05/2019
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE IL LIEVE RITARDO. SABATO 25 MIGLIORE, DOMENICA 26 E LUNEDI' 27 MAGGIO MOLTE NUBI E FREQUENTI PIOGGE
24/05 [ore 9.99 ]
VIA VAI D’IMPULSI DI ARIA FRESCA IN QUOTA, PRESSIONE ATMOSFERICA CHE FATICHERà A RISALIRE FINO AL 28 MAGGIO
22/05 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
19/05 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011