Home | Chi Siamo | need help with my assignment | refugees and human rights | abina and the important men book analysis
  http://www.umbriameteo.com/index.php/having-part-time-job-in-college/ | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Fine settimana con rapido, consistente ma temporaneo calo termico, attenzione alla forte tramontana

(del 22/02/2019)

Come annunciato nei giorni scorsi durante il fine settimana che sta per iniziare l’Italia sarà parzialmente interessata da un’intensa discesa di aria artica diretta essenzialmente sulla penisola balcanica. Le dinamiche saranno quelle solite invernali, più volte descritte, classiche di queste fasi, ossia l’espansione verso nord, fin oltre il Circolo Polare Artico lappone, dell’anticiclone posizionato sopra l’Europa centro occidentale e la contemporanea discesa di latitudine fin sull’Europa orientale di un sistema depressionario accompagnato da un corposo impulso di aria molto fredda di origine artica. Abbiamo già anticipato nei precedenti articoli che l’Italia non sarà interessata direttamente dal nucleo di aria fredda principale che si manterrà tra la Bosnia e la Romania ma da un flusso di correnti fredde nord orientali che si attiverà non appena si formerà ed approfondirà un centro depressionario a sud ovest della Grecia. Ciò accadrà qualche ora prima rispetto a quanto da noi scritto nell’articolo di mercoledì 20 febbraio, inoltre affluirà aria anche un po’ più fredda, fermo restante che risulterà prevalentemente asciutta, che le regioni maggiormente interessate saranno quelle meridionali come anche quelle meridionali saranno le regioni dove avremo qualche precipitazione più consistente.
Riassumendo in breve dinamiche e tempistiche possiamo dire che oggi per l’Italia sarà una giornata di attesa, con deboli correnti settentrionali e nuvolaglia al mattino che si farà più consistente su centro adriatico ed al sud tra il pomeriggio e la serata quando potremo avere anche qualche locale precipitazione, nevosa fino a quote medie, specie sull’Appennino abruzzese/molisano ed al sud. Nel frattempo l’anticiclone presente sopra l’Europa centro occidentale, dopo essersi irrobustito, in queste ore tende ad espandersi rapidamente verso nord, fin oltre la Lapponia, favorendo la contemporanea discesa sull’Europa orientale di un sistema depressionario accompagnato da un corposo nucleo di aria fredda artica. Tra domani sabato 23 e domenica 24 febbraio l’aria molto fredda giunta sulla penisola Balcanica favorirà la formazione di un centro depressionario a sud ovest della Grecia, sull’Italia si attiveranno correnti nord orientali fredde, specie al centro sud, instabili quasi esclusivamente sulle regioni meridionali con nubi e precipitazioni sparse, nevose fino a quote basse, qualche addensamento nuvoloso anche sul centro adriatico ma scarse precipitazioni, aria più asciutta sul centro tirrenico ed al nord dove il cielo si manterrà prevalentemente sereno o poco nuvoloso. Temperature in deciso calo con venti moderati o forti nord orientali. Da lunedì 25 febbraio centro depressionario in allontanamento verso sud, tra Libia ed Egitto, con generale miglioramento atmosferico anche al centro sud. Temperature in aumento con venti in attenuazione.
Sull’Umbria in mattinata banchi di nubi basse soprattutto sui settori centro occidentali, nel pomeriggio soprattutto in Appennino, in serata possibili brevi nevicate sui monti Sibillini, specie sui versanti adriatici, nevose fino a quote medio basse. Domani sabato 23 febbraio poco nuvoloso o nuvoloso sull’Umbria centro occidentale, molte nubi in Appennino con addensamenti e locali precipitazioni nell’area dei monti Sibillini, nevose fin sui fondovalle, migliora dalla serata. Temperature minime stazionarie od in lieve calo, massime in deciso calo, anche 8°C/10°C in meno rispetto ad oggi, attenzione ai forti venti nord orientali con raffiche più forti, anche 80-100 km/h (specie in Appennino) soprattutto tra la prossima mezzanotte e le ore centrali di domani. Domenica 24 febbraio cielo sereno o poco nuvoloso con venti in attenuazione e temperature massime in lieve aumento mentre le minime caleranno. Lunedì 25 febbraio poco nuvoloso o nuvoloso con temperature in aumento e moderata tramontana.
Da martedì 26 febbraio anticiclone che progressivamente avanzerà verso l’Italia con temperature in ulteriore aumento fin su valori superiori alle medie del periodo, probabilmente però il cielo non sarà sempre sereno o poco nuvoloso ma potremo assistere a dei passaggi nuvolosi, specie ad inizio marzo quando una debole perturbazione cercherà di avvicinarsi all’Italia.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e quella in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per il primo pomeriggio di lunedì 25 febbraio 2019.
Hai già visto il nostro progetto di crowdfunding per Castelluccio? scopri di più qui: INFO INIZIATIVA .

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
20/05/2019
 
NEWS
 
PERTURBAZIONE IL LIEVE RITARDO. SABATO 25 MIGLIORE, DOMENICA 26 E LUNEDI' 27 MAGGIO MOLTE NUBI E FREQUENTI PIOGGE
24/05 [ore 9.99 ]
VIA VAI D’IMPULSI DI ARIA FRESCA IN QUOTA, PRESSIONE ATMOSFERICA CHE FATICHERà A RISALIRE FINO AL 28 MAGGIO
22/05 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
19/05 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011