Home | Chi Siamo | history of automobile | private essay writers | wordpress essay homework help in accounting
  Webcam Marketing | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Breve fase fredda, nevicate fin sui fondovalle relegate alle aree appenniniche. Ancora freddo dal 10 gennaio.

(del 03/01/2019)

Il primo dei due impulsi di aria fredda previsti transitare tra ieri sera e domani venerdì 4 gennaio sulle regioni adriatiche ha sortito gli effetti previsti sulla nostra regione ma più in generale su tutta l’Italia. L’aria, proveniente dalla Lapponia, risulta infatti molto fredda ma sostanzialmente asciutta, leggermente umidificata solo nel suo passaggio sopra la superficie del mar Adriatico. La presenza di un centro depressionario riuscirebbe ad umidificarla ma in questo caso il minimo di bassa pressione si trova sopra il mar Ionio, troppo lontano dalle regioni centrali per avere una significativa influenza. Nelle ultime ore notturne registriamo spolverate nella parte nord dell’Altotevere (san Giustino Umbro), a Gualdo Tadino ed a Spoleto oltre che in Valnerina, qualche sfiocchettata anche a Città di Castello ed Assisi, comunque aree a ridosso dell’Appennino, attualmente miglioramento in corso con ampi rasserenamenti sull’Umbria centro occidentale e nubi in calo anche in appennino dove cade solo qualche fiocco, specie nell’area dei monti Sibillini.
Detto questo quindi, nelle prossime 24/36 ore, avremo ancora una situazione molto simile a quella delle ultime 12 ore, un nuovo impulso di aria fredda è atteso transitare sui settori adriatici centro meridionali tra stasera e domattina con effetti del tutto simili all’impulso freddo della scorsa notte. Quindi sull’Umbria ancora qualche spolverata o poco più in Appennino e qualche sfiocchettamento che potrà spingersi anche poco più ad ovest. Domani venerdì 4 gennaio miglioramento già dalla mattinata. Temperature in calo, fin su valori circa 6°C sotto le medie del periodo, venti deboli o moderati settentrionali.
Sabato 5 gennaio temporanea rotazione delle correnti che per qualche ora diverranno sud occidentali, ciò favorirà un rialzo delle temperature, soprattutto in quota, ma anche un temporaneo aumento delle nubi generalmente poco consistenti. Nel fine settimana infatti, ora in espansione verso nord, tenderà a “schiacciarsi” ed a disporsi lungo i paralleli favorendo un aumento della pressione atmosferica, soprattutto da domenica 6 gennaio, anche sull’Italia. Lunedì 7 e martedì 8 gennaio ancora deboli correnti relativamente fredde settentrionali con nuvolosità ma scarse precipitazioni solo sulle regioni adriatiche ed al sud, sereno o poco nuvoloso al nord e centro tirrenico con estese gelate mattutine.
Sull’Umbria sabato 5 gennaio estese gelate mattutine, probabilmente registreremo le temperature più basse del periodo, lungo l’Appennino valori minimi compresi tra -6°C e -10°C. Nelle ore centrali della giornata con le deboli correnti sud occidentali assisteremo ad un aumento delle temperature limitato però dal transito di nuvolaglia poco consistente, nuovi rasserenamenti in serata. Tra domenica 6 e martedì 8 gennaio, probabilmente, sereno o poche nubi con venti deboli settentrionali e gelate mattutine.
Probabile nuovo peggioramento atmosferico a carattere freddo da metà della prossima settimana quando l’anticiclone sull’Europa occidentale tenderà nuovamente ad espandersi verso nord favorendo la discesa di un corposo nucleo di aria fredda sull’Europa orientale. Probabilmente l’aria più fredda non interesserà direttamente l’Italia ma le correnti anziché mediamente settentrionali come ora saranno orientali, avremo meno aria fredda ma minimi depressionari più vicini all’Italia centrale. In poche parole potrebbe far meno freddo ma con maggior contributo di umidità e maggiori precipitazioni, nella maggior parte dei casi nevose fino a quote basse. Ne riparleremo comunque nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (5200/5500 m s.l.m., fasce colorate), attualmente prevista sull’Italia per il primissimo pomeriggio di mercoledì 10 gennaio 2019.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
18/02/2019
 
NEWS
 
FINE SETTIMANA CON RAPIDO, CONSISTENTE MA TEMPORANEO CALO TERMICO, ATTENZIONE ALLA FORTE TRAMONTANA
22/02 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CON CORRENTI FREDDE MA ASCIUTTE NORD ORIENTALI, CALO TERMICO E TRAMONTANA IN INTENSIFICAZIONE
20/02 [ore 9.99 ]
UNA WEBCAM PER CASTELLUCCIO DI NORCIA IN COLLABORAZIONE CON SCENARI DIGITALI
17/02 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011