Home | Chi Siamo | environmental issues facing human today | ethics in the business plac | mistakes fraud and voluntary consent
  http://www.umbriameteo.com/index.php/arena-100-assignment/ | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Temperature ancora in calo con bufere di neve o nevischio, temperature in ulteriore calo (aggiornamento stime neve 22.00)

(del 25/02/2018)

Continua ad affluire aria fredda dall’Europa nord orientale con temperature che stanno scendendo costantemente su tutta l’Umbria dalla scorsa notte. Il nord della regione è sottozero dal primo pomeriggio odierno, attualmente si registrano valori intorno -2,5°C sul fondovalle altotiberino con bufere di nevischio che attecchisce ovunque ma lo strato prodotto è minimo, situazione simile, come quantitativi, in molte altre zone dell’Umbria centro settentrionale, dal perugino al tuderte, specie nelle zone collinari come Perugia centro, spolverata anche sullo spoletino, su queste aree però le temperature sono 1°C/2°C più elevate. Venti moderati o forti da nord est un po’ ovunque. Il calo termico continuerà per almeno altre 18 ore, nel nord dell’Umbria si perderanno almeno altri 3°C, nel sud circa 4°C/5°C entro domani pomeriggio. Finora le precipitazioni maggiori sono state registrate sull’eugubino gualdese a ridosso dei crinali appenninici e sui settori più occidentali dell’Umbria, quindi zona Fabro. Nelle prossime ore il centro depressionario a livello del mare si posizionerà come previsto sul medio mar Tirreno mentre in quota arriverà aria fredda e le correnti ora nord occidentali si orienteranno da ovest. Proprio queste correnti nord occidentali si presenteranno abbastanza asciutte sulla fascia centrale dell’Umbria mentre l’ovest della regione sarà sfiorato da nuclei precipitativi più consistenti che scendono dall’alto mar Tirreno, discorso diverso per le aree appenniniche dove nelle prossime ore tenderà ad intensificarsi l’effetto stau prodotto dalle intense e fredde correnti nord orientali. Detto questo, qui di seguito la mappa con delle modifiche alle stime previste, soprattutto per la prima parte del peggioramento (tra il 25 ed il 27 febbraio), minori precipitazioni attese, come detto in precedenza, soprattutto per la fascia centrale dell’Umbria, compresa tra Alta Valtiberina, perugino e Trasimeno, un lieve aumento invece sull’Umbria sud occidentale, per il resto tutto invariato. In condizioni "limite" come quella attuale, o per meglio dire non frequente, i modelli meteorologici faticano ad inquadrare gli effetti sul territorio, in termini di precipitazioni, della circolazione atmosferica a carattere generale. Specialmente per l'Umbria il dettaglio non riesce a coprire con sufficiente accuratezza i numerosi microclimi della nostra regione quindi degli aggiustamenti "in corso d'opera" sono purtroppo il più delle volte sempre necessari.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
22/07/2019
 
NEWS
 
TORNANO I TEMPORALI CON LIEVE CALO TERMICO MA TEMPERATURE ANCORA SOPRA MEDIA ALMENO FINO A FINE AGOSTO
21/08 [ore 9.99 ]
FASE CALDA MENO INTENSA DELLE PRECEDENTI POI INSTABILITà ATMOSFERICA IN CRESCITA, IL CLIMA ESTIVO CONTINUA.
17/08 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
15/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011