Home | Chi Siamo | term paper for sale rush | food intake - human nutrition | http://www.umbriameteo.com/index.php/state-terrorism-discussion-question/
  http://www.umbriameteo.com/index.php/between---subjects-experimental-designs/ | social media marketing plan | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Pomeriggio odierno con rovesci di neve fino a quote basse, sabato sole, domenica ancora nevicate.

(del 13/01/2017)

Breve pausa più mite nelle ultime ore, dovuta ad un temporaneo richiamo di correnti sud occidentali prefrontali, attivate dall’arrivo di un fronte freddo nord atlantico con formazione di un centro depressionario sopra il nord Italia. Dopo la fase piovosa di stamattina e del primissimo pomeriggio odierno, il nuovo centro depressionario si sposterà ad oriente ma al contempo sul centro nord Italia transiterà un corposo nucleo di aria fredda, a 5400 metri di quota si passerà dai -20°C/-25°C della prima mattinata odierna a -35°C/-38°C del pomeriggio.
Quest’aria fredda favorirà la presenza sul centro Italia, quindi anche sull’Umbria, di una residua instabilità atmosferica con formazione di cumulonembi che scaricheranno dei locali rovesci, tali precipitazioni potranno assumere carattere di grandine, gragnuola (palline di neve ghiacciata) od addirittura potranno cadere dei fiocchi di neve fino a quote basse, non si esclude qualche leggera imbiancata in collina, naturalmente, come abbiamo detto, tutto abbastanza localizzato e circoscritto. Successivamente, in serata, ampi rasserenamenti, cessazione della ventilazione e rapido calo delle temperature, attenzione quindi alla formazione di ghiaccio, specie sulle strade
Domani sabato 14 gennaio giornata di pausa, con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso su gran parte d’Italia, almeno fino a sera. Tra il pomeriggio e la serata infatti, un nuovo impulso di aria fredda in discesa dal nord Europa favorirà la formazione di un secondo centro depressionario sopra la Corsica, in spostamento ed approfondimento sopra il medio mar Tirreno nella giornata di domenica 15 gennaio. Le nubi che dalla serata di sabato 14 arriveranno da ovest sopra le regioni centrali tirreniche, in particolare Lazio e Toscana, saranno prodotte proprio da questo centro depressionario, le stesse nubi che interesseranno temporaneamente anche l’Umbria occidentale durante le ore notturne successive. Domenica 15 gennaio il centro depressionario stazionerà tra Lazio e Sardegna con fronte freddo in discesa dalla Sardegna verso la Sicilia e fronte occluso in formazione sul medio alto mar Adriatico. Le precipitazioni quindi inizieranno ad interessare più direttamente anche le regioni adriatiche e quelle interne appenniniche con nevicate vino a bassa quota da Abruzzo/Molise verso nord, quote un po’ più alte al sud.
Sull’Umbria le nubi aumenteranno dal tardo pomeriggio/sera di domani sabato 14 gennaio, qualche precipitazione nevosa fin sui fondovalle sarà possibile durante le ore notturne successive sull’Umbria occidentale e meridionale, poi durante la giornata di domenica 15 gennaio nevicate sparse sui settori centro occidentali della regione, più frequenti ed intense lungo l’Appennino. In serata primo parziale miglioramento sull’Umbria centro occidentale con tendenza a diminuzione delle precipitazioni, ancora nevicate frequenti in Appennino. La neve cadrà con accumulo fin sui 250/350 metri di quota sull’Umbria settentrionale, 300/400 metri di quota sui settori centrali della regione, 400/500 metri di quota sull’Umbria meridionale, naturalmente con quota e quantitativi variabili localmente per fattori orografici. Fiocchi di neve saranno comunque possibili su tutta l’Umbria.
Attualmente è previsto un lieve spostamento verso sud del centro depressionario nella giornata di lunedì 16 gennaio, ciò comporterebbe un calo delle probabilità di precipitazioni sul centro Italia, specie sui settori tirrenici, ma contemporaneamente affluirà maggiore aria fredda. Dalla serata di lunedì 16 e per gran parte della giornata di martedì 17 gennaio, il centro depressionario tornerà un po’ più a nord incrementando nuovamente l’intensità delle precipitazioni sulle regioni adriatiche ed in appennino ma anche maggiori probabilità di avere nevicate sparse fino a quote basse sui settori tirrenici, specie sull’Umbria centro occidentale. Ulteriori aggiornamenti nelle prossime news e sulle nostre pagine sui social network

La grafica qui in alto mostra le attuali proiezioni per l’Umbria per quanto riguarda l’accumulo nevoso al suolo in centimetri nelle 36 ore tra le ore 00 di domenica 15 e le ore 12 di lunedì 16 gennaio, quantitativi che potrebbero poi essere incrementati nei giorni successivi, specie martedì 17 gennaio.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
01/06/2020
 
NEWS
 
PROSSIMA SETTIMANA TUTTA ALL’INSEGNA DEI ROVESCI E DEI TEMPORALI, ANCHE FORTI, POI FORSE TORNANO SOLE E CALDO
06/06 [ore 9.99 ]
DUE INTENSE PERTURBAZIONI NORD ATLANTICHE IN ARRIVO SULL’ITALIA NEI PROSSIMI 6 GIORNI
03/06 [ore 9.99 ]
FINE SETTIMANA CON MOLTE NUBI E PIOGGE MA LA GIORNATA PIU' BAGNATA SARA' QUELLA ODIERNA.
29/05 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011