Home | Chi Siamo | annotated bibliography entry for book | social work in schools | bosses in the work place
  virtue - based ethical theory | Servizi | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Peggioramento in corso. Attenzione al forte vento di Libeccio nelle prossime ore notturne

(del 08/12/2006)

Un intenso fronte freddo nordatlantico sta raggiungendo in queste ore il bacino centro occidentale del Mediterraneo, sull’Italia si sono attivate deboli correnti tiepide ed umide meridionali che stanno producendo nuvolosità più o meno intensa sulle regioni centro settentrionali. L’aria fredda al seguito del fronte, entro stasera, favorirà la formazione di un intenso vortice depressionario tra Piemonte e Liguria, in spostamento, domani, verso est. Nelle prossime ore le correnti diverranno generalmente sud-occidentali, intensificandosi ulteriormente e portando le prime piogge sulle regioni settentrionali. Avremo nevicate sulle Alpi occidentali inizialmente oltre 1200 metri, su quelle orientali oltre 1800 metri. Nel corso della mattinata odierna ed ancor più nel pomeriggio, s’intensificherà la nuvolosità anche sulle regioni centrali, soprattutto su Toscana ed alta Umbria, con prime pioviggini o piovaschi. Nelle prossime ore notturne generale peggioramento con piogge localmente intense sulla Liguria, sulle Prealpi e sulla Toscana, nevicate sulle Alpi occidentali fin sui 1000 metri, su quelle orientali fin sui 1500 metri, mentre in Appennino inizialmente oltre i 2000 metri. Probabili temporali su Liguria, Toscana, Lazio ed Umbria occidentale. Venti da moderati a forti da sudovest (Libeccio), con raffiche durante le prossime ore notturne sulle regioni centrali. Domani mattina ancora molte nubi, piogge diffuse sul Triveneto e sulle regioni centrali, con quota delle nevicate in calo sia sulle Alpi che sugli Appennini. Generale miglioramento domani sera ad iniziare dalle regioni tirreniche, ancora piogge e nevicate fin sugli 800 metri sulle Dolomiti ed in genere sulle Alpi nord-orientali. Domenica 10 dicembre poche nubi al nord, ancora qualche addensamento con residue precipitazioni sulle Dolomiti, mentre sulle regioni centrali avremo velature e stratificazioni ma senza precipitazioni di rilievo. Temperature in calo, venti deboli settentrionali. Lunedì 11 dicembre prevalenza di sole, al primo mattino foschie e nebbie nelle valli con locali gelate. Venti deboli settentrionali. La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica al livello del mare e le temperature previste a circa 1350 metri di quota attualmente previste sull’Italia per la prossima mezzanotte (elab. mod ECMWF Reading).

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
22/07/2019
 
NEWS
 
TORNANO I TEMPORALI CON LIEVE CALO TERMICO MA TEMPERATURE ANCORA SOPRA MEDIA ALMENO FINO A FINE AGOSTO
21/08 [ore 9.99 ]
FASE CALDA MENO INTENSA DELLE PRECEDENTI POI INSTABILITà ATMOSFERICA IN CRESCITA, IL CLIMA ESTIVO CONTINUA.
17/08 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
15/08 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011